La Risoluzione 283/E dell’Agenzia delle Entrate, riguardo le detrazione del 55% per spese relative ad interventi di risparmio energetico (art. 1, comma 347, della legge 27 dicembre 2006, n. 296) fornisce alcune indicazioni in relazione alla detraibilità delle spese per il pavimento.

L’agevolazione riguarda lo smontaggio e la dismissione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale, la fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione, a regola d’arte, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, nonché con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia.

Al riguardo, con la circolare n. 36 del 31 maggio 2007 la scrivente ha precisato che “tra le spese ammesse alla detrazione del 55% possono ritenersi comprese anche quelle sostenute per le opere edilizie funzionali alla realizzazione dell’intervento di risparmio energetico”.

L’Agenzia delle Entrate precisa che l’individuazione delle spese connesse deve essere effettuata da un tecnico abilitato, ed esula dalle sue competenza.

Inoltre sottolinea che la detrazione non compete con riferimento alle spese di rifacimento di tutti i pavimenti, né per quelle sostenute per la dismissione del vecchio pavimento o per lo smaltimento del materiale relativo al vecchio pavimento.

Infine l’Agenzia delle Entrate fa presente che in relazione alle spese per cui non compete la detrazione del 55 per cento (55%) il contribuente potrà fruire, ove ricorrano le condizioni previste dalla normativa, della detrazione del 36 per cento (36%) delle spese di ristrutturazione, di cui all’art. 1 della Legge 449/1997 e successive modificazioni.

0 Comments

  • barbara

    salve! Vorrei acquistare elettrodomestici nuovi in classe superiore a quelli che ho, come posso fare per ottenere la detrazione e di quanto? non sto facendo nessuna ristrutturazione edilizia. Grazie

    • L'esperto Ing. Fratini

      Risposta a Barbara:
      Questa domanda esula dal mio campo di specializzazione, dovrebbe rivolgersi ad un commercialista.

  • tom

    2012: finalmente confermate le detrazioni fiscali del 55% per il 2012, rendendole strutturali dal 2013 però abbassandone l’aliquota al 36%; pessima mossa, ritorneranno i pagamenti in nero con le evasioni del caso e cari saluti alla trasparenza fiscale. Le associazioni dell’involucro edilizio: Assovetro, Federlegno Arredo, PVC forum Italia e Uncsaal hanno presentato la richiesta al Presidente Monti per concertare un tavolo di discussione che renda strutturale l’aliquota del 55%.. Link: http://www.uncsaal.it/notizie/ultime/conferma-del-55%25-per-il-2012.html
    Invece al link: http://www.uncsaal.it/notizie/ultime/richiesta-al-governo-monti.html
    si può scaricare il dossier 55% – presentato al Governo Monti – con gli approfondimenti economici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *