09/03/2014

Norme UNI per rilevazione incendi
I rivelatori puntiformi di calore devono essere conformi alla UNI EN 54-5.

I rivelatori puntiformi di fumo devono essere conformi alla UNI EN 54-7.

I rivelatori ottici lineari di fumo devono essere conformi alla UNI EN 54-12.

La centrale di controllo e segnalazione deve essere conforme alla UNI EN 54-2:2007. Ad essa fanno capo sia i rivelatori automatici sia i punti di segnalazione manuale.

I dispositivi di allarme acustici e luminosi devono inoltre essere conformi alla UNI EN 54-2.

Il sistema di rivelazione deve essere dotato di un’apparecchiatura di alimentazione costituita da due sorgenti di alimentazione in conformità alla UNI EN 54-4.

I cavi utilizzati nel sistema rivelazione incendio devono essere resistenti al fuoco per almeno 30 min secondo la CEI EN 50200, a bassa emissione di fumo e zero alogeni o comunque protetti per tale periodo.

Se una medesima linea di rivelazione serve più zone o più di 32 punti, la linea deve essere ad anello chiuso e dotata di opportuni dispositivi di isolamento, conformi alla UNI EN 54-17, in grado di assicurare che un corto circuito o una interruzione della linea medesima, non impedisca la segnalazione di allarme incendio per più di una zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *