01/06/2014

La Camera ha annullato la modifica del Senato sul Decreto Milleproroghe che stava per far slittare dal 01/01/2014 al 01/01/2015 l’obbligo di prevedere, per i progetti di edifici di nuova costruzione e per le ristrutturazioni rilevanti degli edifici esistenti, l’utilizzo di fonti rinnovabili per la copertura dei consumi di calore, di elettricità e per il raffrescamento, pena il diniego del titolo edilizio.
Attualmente il DLgs 28/2011 prevede la percentuale minima di rinnovabili al 35% dei consumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *